^Back To Top


Mulan
Chi sono e chi sarò lo so io e solo io
Laboratorio per Adolescenti anno sociale 2018-2019


Presentazione

<<Accettare se stessi, il proprio fisico ed il proprio carattere, con  pregi  e difetti, sta diventando sempre più difficile in un mondo che esige sempre più la perfezione in ogni sfera della propria personalità. Oggi l’essere vincenti in ogni campo è diventato quasi un comandamento ineludibile e le conseguenze sono davvero deleterie: ci si sente sempre sotto pressione e non all’altezza dei compiti che ci sono stati affidati, nonché dei canoni di bellezza e successo che ci vengono imposti. Molte persone continuano a specchiarsi in modelli, come quelli della pubblicità, fuori dalla propria portata ed in questo modo l’autostima precipita e porta a considerare se stessi delle nullità.


Per questo è fondamentale liberarsi dai falsi miti, limitando perfezionismo ed autocritica e ripetersi che davvero, in fondo, noi valiamo per ciò che siamo.
Smettiamola di darci dei voti in tutto ciò che facciamo o siamo, non viviamo con la pagella in tasca perché questo atteggiamento porta solo a sentirsi continuamente inadeguati.
Comprendiamo che non conviene combattere contro i mulini a vento, ma darsi un po’ di fiducia e di coraggio e valorizzare se stessi.
Tutti noi abbiamo dei difetti e spesso quando siamo giù di morale, non facciamo che soffermarci di continuo proprio su questi. Ma in questo modo facciamo a pezzi il nostro corpo e le nostre doti. Cerchiamo piuttosto di guardarci allo specchio in maniera globale, meno perfezionismo e più indulgenza.
Bisogna abbandonare l'idea che la perfezione fisica sia garanzia di successo, rinunciando a voler piacere a tutti e a ogni costo. Siamo più del naso troppo lungo o delle rughe sulla fronte. Siamo simpatici, altruisti, intelligenti o quant'altro. E chi è incapace di cogliere la ricchezza della nostra complessità non deve essere degno della nostra attenzione.
Inoltre liberiamoci dai falsi doveri: non è ordine del medico essere i più bravi, i più belli per essere stimati dagli altri. Se ci si comporta solo in funzione del giudizio degli altri, si finisce per distruggere i propri veri desideri e emozioni, mentre bisogna lasciare spazio a ciò che veramente si ama fare.
Di certo ciascuno di noi è unico, speciale, meritevole e degno d'affetto e - sebbene a volte possa sembrare difficile crederlo - ricordarlo può aiutare ad affrontare in modo più efficace le sfide della vita.

[Dott.ssa Federica Camellini – psicologa psicoterapeuta ]

 Obiettivi

  • Rafforzare il senso di accettazione di Sé relativamente ai vissuti cognitivo-emotivi ed alla consapevolezza corporea;
  • Favorire il confronto costruttivo;
  • Incrementare motivazione, pensiero indipendente, autoefficacia e resilienza emotiva (attingendo anche alle esperienze riferite dal gruppo dei pari);
  • Accrescere la flessibilità necessaria a rendere più efficaci le strategie di coping e di tolleranza alla frustrazione legate al percorso di crescita personale evolutivo

 
Metodologia
Laboratorio di gruppo a cadenza settimanale in orario serale (dalle 20:30 alle 22:00) rivolti a ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 15 ed i 19 anni.
Ogni singolo incontro si articola in:

  • attività ludica volta a favorire l’aggregazione;
  • attività specifica (pratica/manipolativa/espressiva/….) relativa al tema;
  • discussione guidata in gruppo;

 

Calendario 

Incontro 1

 

Visione del film MULAN
parte 1

Incontro 2

 

Visione del film MULAN
parte 2
Ci conosciamo

Incontro 3

 

Amarsi fa rima con …?

Incontro 4

 

Ti stimo!

Incontro 5

 

Una canzone per te

Incontro 6  

Se mi specchio nei tuoi occhi, vedo …

Incontro 7

 

Ricordati di ricordare

Incontro 8

 

Di che stile sei?

Incontro 9

 

Stesura copione spettacolo di fine corso

Incontro 10

 

Prove spettacolo di fine corso

Incontro 11 Prove spettacolo di fine corso
Incontro 12  Prove spettacolo di fine corso
Incontro 13 Prove spettacolo di fine corso
Incontro 14 Prove spettacolo di fine corso
Incontro 15Data da concordare Spettacolo conclusivo

Nel corso dell’ultimo incontro ( sempre con orario serale dalle ore 20:30 alle 22:00) i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato al laboratorio allieteranno Genitori e/o Tutori con uno spettacolo teatrale incentrato sulle tematiche trattate. 

 


Referenti

Dottor Dario Soso (psicologo)

Dottoressa Elena Maria Dosso (psicologa)

Scarica la Brochure

La Bussola, Consultorio familiare - P.zza Sommariva, 1 - 37053 Cerea (VR) - tel. 0442.80.113 - fax 0442.325.694  Copyright © 2013.
Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti